Archivi tag: AS Roma

LODE A TE, ROBERTO PRUZZO

UN POMERIGGIO DI UN GIORNO DA CANI

«Quando un amore finisce, uno dei due soffre. Se non soffre nessuno, non è mai iniziato. Se soffrono entrambi, non è mai finito» (Marilyn Monroe).

Questa è una storia che va narrata dalla fine all’inizio.

Uno sgarbo sancisce spesso una sofferenza.

A volte sancisce, se quella sofferenza è condivisa, un amore.

Penso che sia stato ciò che è capitato a Roberto Pruzzo, quel caldo pomeriggio di fine giugno del 1989. Continua la lettura di LODE A TE, ROBERTO PRUZZO

30 MAGGIO 1984, NOTTE DI COPPE E DI CAMPIONI, LACRIME E PREGHIERE

LO SCOGLIO E IL FARO

«Sole di primavera /Su quello scoglio in maggio è nato un fiore»
(Fiore di maggio – Fabio Concato)

Non so se quel 30 maggio 1984 nacque un fiore.

Quello che so che io ero sicuramente su uno scoglio, sotto un faro di segnalazione, su uno delle due braccia fatte di scogli e cemento che cingono il porto di Procida e  che c’era un meraviglioso sole Continua la lettura di 30 MAGGIO 1984, NOTTE DI COPPE E DI CAMPIONI, LACRIME E PREGHIERE

DI BARTOLOMEI, UN PALLONE E UNA PISTOLA

IL CAPITANO.
Ci vorrebbe attenzione verso l’errore oggi saresti qui/
se ci fosse più amore per il campione oggi saresti qui)/
Ricordati di me mio capitano
cancella la pistola dalla mano/
tradimento e perdono fanno nascere un uomo)/ora rinasci tu
quel sorriso sgomento /anche se hai vinto non mi tormenta più″
(Tradimento e Perdono, Antonello Venditti)

Quella pistola Agostino Di Bartolomei l’aveva con se da anni.

Continua la lettura di DI BARTOLOMEI, UN PALLONE E UNA PISTOLA

Il greco

IL GRECO.
Un greco, un discendente degli antichi Spartani.
Solo lui poteva metterci la faccia e andare a chiedere silenziosamente scusa a quei 600 tifosi giallorossi, piccoli eroi che avevano sfidato il gelo di Pilzen , il costo e i disagi di un viaggio per assistere all’ennesima figura barbina di campioni pluripagati.

Continua la lettura di Il greco

La nacchera sul sole

LA NACCHERA SUL SOLE.
«So quanto siano pazzi i tifosi romanisti, ma sono preparato: voi non sapete quanto sono pazzo io»
(James Pallotta, 15 aprile 2011, Boston)
Il titolo, parafrasandolo, fa riferimento al romanzo di P.H. DickLa svastica sul sole”, dove l’autore narra di un mondo distopico dove le sorti della II Guerra Mondiale sono state capovolte e regnano nazisti e giapponesi.

Continua la lettura di La nacchera sul sole