ZIBI’ BONIEK,BELLO DI NOTTE. E DI GIORNO

ZIBI’ BONIEK, IL BELLO DI NOTTE. E DI GIORNO

«E poi vederti ridere e poi vederti correre ancora/ Dimentica, c’è chi dimentica distrattamente un fiore una domenica». (Nei giardini che nessuno sa – Renato Zero)

E’ troppo osare voli pindarici affermando che Zbigniew Boniek, il ragazzo dai capelli e baffi rossi che scorazzava nel rettangolo verdenegli anni’80, è colui che, forse, ha offuscato la leggenda di Kazimierz Deyna, asso polacco degli anni ’70? Continua la lettura di ZIBI’ BONIEK,BELLO DI NOTTE. E DI GIORNO

8 DICEMBRE 1985: LA JUVENTUS SUL TETTO DEL MOND

«Aquella final fabulosa en la que sólo ganó el fútbol » (Quella finale favolosa in cui ha vinto solo il calcio)

 L’8 dicembre è una data differente da tutte le altre.

Non è solo il giorno, apripista al Natale, dove si festeggia l’Immacolata Concezione.

E’ una data che ha spesso scritto pagine importanti della nsotra storia, nel bene e nel male. Continua la lettura di 8 DICEMBRE 1985: LA JUVENTUS SUL TETTO DEL MOND

DAL COLERA AL COVID. IO C’ERO, IO CI SONO.

IO C’ERO. IO CI SONO. BUON NATALE.
(avvertenze: post lungo, non vi farà morire di coronavirus,ma probabilmente di noia)
1973.
Ultimi rigurgiti d’estate, agosto ormai nella metà superiore.
Ti godi gli ultimi bagni su un isola che pian piano si svuota, diventa meno caotica; aspetti l’inizio del campionato, ti prepari pian piano al ritorno a scuola, aspetti i primi temporali per andare in cerca di funghi.

Continua la lettura di DAL COLERA AL COVID. IO C’ERO, IO CI SONO.

ALTOBELLI, LO “SPILLO” CHE GONFIAVA LE RETI.

ALTOBELLI, LO “SPILLO” CHE GONFIAVA LE RETI

«Molti dì passarono e grande diventò/ Finché come riserva in serie B giocò/ Ma non contentandosi con zelo e serietà/ Si preparava per giocare in A/ Correva come un matto e saltellava come un gatto, e tutti gli gridavano così/ Oh, oh, oh che centrattacco/ Oh, oh, oh tu sei un cerbiatto/ Sei meglio di Levratto ogni tiro và nel sacco oh, oh, oh, che centrattacco/ E con grande giubilo della comunità/ Fu presto trasferito nella Serie A/ Ma il suo sogno splendido ancor più in alto andò/ La maglia azzurra in cuore sospirò» Continua la lettura di ALTOBELLI, LO “SPILLO” CHE GONFIAVA LE RETI.