images

Ludo Coek, un campione anche di sfortuna

Ludo “Boom Boom”Coeck.

Uno dei maggiori talenti del calcio belga, tanto che l’album della Panini di Argentina ’78, seppur in giovanissima età (allora era 23enne essendo del ’55) lo omaggiò nella sezione delle stelle che non avrebbero partecipato a quel mondiale.

Centrocampista centrale, soprannominato Boom Boom per la sua capacità di scagliare tiri potentissimi, aveva nella visione di gioco e nelle capacità tecniche i suoi punti di forza.

Dal sinistro partivano autentiche bordate, come se ne potè accorgere tutto il mondo nel mondiale dell’82, in Spagna, dove la sua vittima fu il povero

Ludo Coeck ai mondiali di Spagna 1982
Ludo Coeck ai mondiali di Spagna 1982

.

Dall’Anderlecht passò, nell’83, all’Inter (che aveva perso l’acquisto di Falcao, in rotta con la Roma, in maniera rocambolesca) ma incomprensioni sul suo ruolo e una serie incredibile di infortuni non gli permise di rendere per quello che valeva.

Coeck, in Italia con l'Inter
Coeck, in Italia con l’Inter

 

Dopo una breve parentesi all’Ascoli, con ennesimo infortunio, stavolta all’anca, decide di rescindere il contratto e tornare in patria.

L’ Italia, evidentemente, non gli portava fortuna!

Infatti, sempre per infortunio, aveva saltato la rassegna europea in italia del 1980.

Ludo Coeck con la maglia dell'Anderlecht
Ludo Coeck con la maglia dell’Anderlecht

La sua sfortuna però non terminò qua.

Il 7 ottobre 1985, dopo essere stato ospite ad una trasmissione televisiva, rimase vittima di un fatale incidente d’auto nei pressi di Rumst, tra Anversa e Bruxelles.

Le numerose fratture e il trauma cranico , insieme allo spappolamento del fegato, ne causarono la morte clinica, e Coeck si spense il 9 ottobre (il giorno del mio compleanno, ndr) alla clinica dell’università di Anversa, ad Edegem.

Nel suo palmares 2 campionati del Belgio, 3 coppe del Belgio, 2 volte la coppa delle Coppe , una volta la Coppa Uefa e due supercoppe europee.

Ludo, campione di calcio. E di sfortuna.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>